20/08/2017

3° turno: delusione Palermo, out anche Lecce e Chievo

agosto 24, 2008 di  
Inserito in Coppa Italia

La Coppa Italia continua a riservare sorprese. Una di queste è il Ravenna di Atzori che, dopo aver fatto fuori il Rimini, espugna d’autorità il Barbera. Va male, malissimo, quindi, la prima ufficiale del Palermo, uscito tra i fischi del pubblico. Per non parlare di patron Zamparini che, scuro in volto, ha lasciato anzitempo la tribuna. Hombre del partido il solito bomber Succi (doppietta); a nulla è servita la rete nel finale dell’uruguagio Cavani.

Eliminate a sorpresa anche le due neopromosse Chievo e Lecce. I gialloblù, nonostante il debutto di Langella, hanno ceduto contro il Padova, altra compagine di Lega Pro scatenata. Varricchio ha steso la formazione di Iachini con una doppietta, mentre per i veronesi è andato a segno Pellissier. Di Napoli, invece, è il matador dei salentini. La  Salernitana espugna il Via del Mare con il sigillo del navigato bomber e accede al 4° turno.

Bene, se non benissimo, le altre big. La Lazio ha travolto di goleada il Benevento: un pokerissimo senza repliche firmato dall’autorete di Cattaneo, Meghni, Manfredini e Pandev (doppietta). Ottime anche le prove di Siena (4-0 all’Albinoleffe, Calaiò subito a segno), Reggina (3-0 al Grosseto, debutto con gol per Corradi) e Livorno (tris a Crotone, sigilli dei gioielli Tavano e Diamanti). Ok anche il Bologna che, trascinato dal neoacquisto Di Vaio e Adailton, stende il Vicenza. Pesce spedisce l’Ascoli al 4° turno (1-0 al Bari), mentre Torino, Atalanta, Cagliari e Catania faticano tantissimo. Granata ed etnei devono ricorrere ai supplementari e ringraziano i rispettivi bomber Di Michele e Paolucci. Escono a testa alta, dunque, le big della serie cadetta Brescia e Parma. Orobici e isolani, invece, la spuntano nel finale con le reti del giovane Marconi e il penalty di Matri. A farne le spese Modena e Triestina.