19/08/2017

Inter, devi sfoltire. Milan a caccia di un difensore

agosto 23, 2008 di  
Inserito in Calciomercato news, Inter, Milan, Udinese

gianluca mazza/copyright flickr.com
gianluca mazza
copyright flickr.com

Due cessioni indispensabiliMourinho vuole fortissimamente Quaresma. Ma nell’agenda interista l’arrivo dell’esterno portoghese, ritenuto indispensabile dal tecnico, è subordinato alla cessione di un paio d’elementi, un centrocampista ed una punta. Gli indiziati sono stati individuati da tempo: Suazo e Pelè (Dacourt in alternativa).

City sull’honduregno– L’honduregno ha espresso da tempo la volontà di rimanere in nerazzurro, ma rischia così di rimanere un anno in naftalina, dato che il parco punte interista è sterminato. Le ipotesi Roma e Sampdoria sono morte sul nascere per l’ingaggio troppo elevato, e così rimangono in piedi solo le piste estere. Manchester City e Benfica le due società  che si sono concretamente fatte avanti: i portoghesi hanno chiesto il prestito ricevendo picche, gli inglesi, invece, hanno messo sul piatto 10 milioni. Il pesantissimo ko di Bojinov, d’altronde, ha costretto i Citizens a tornare sul mercato. L’Inter ha accettato la proposta, rimane da convincere il giocatore. Diverso il discorso per Pelè. Il club di Via Durini non vuole definitivamente privarsi di un giocatore giovane e di belle prospettive, perciò lo cederà soltanto in prestito o comproprietà. La sua partenza, per altro, è legata alle condizioni di Vieira: se il francese recupererà, via libera, altrimenti non si muoverà da Milano.

Obinna ‘caparra’ per Hamsik? – Il capitolo Obinna è a parte. L’attaccante ha sfruttato al meglio la vetrina olimpica (dove ha conquistato l’argento) per suscitare l’interesse di diversi club. Bolton, club tedeschi, Roma e Napoli sono sulle sue tracce. L’Inter potrebbe propogli l’ennesima proposta di rinnovo (le  prime due sono stati rifiutati) per girarlo al club partenopeo come parziale caparra per l’acquisto futuro di Hamsik, vero e proprio pallino di Mourinho.

rob/copyright flickr.com
rob-copyright flickr.com

Senderos in arrivo– Il Milan, dopo il clamoroso naufragio in dirittura d’arrivo dell’affare Shevchenko, è a caccia di un difensore. Lo stato di salute di Nesta e Kaladze hanno indotto il club di via Turati a cambiare strategia, virando su un obiettivo realmente utile alla causa. L’ultimo nome finito sul taccuino degli uomini di mercato è Philippe Senderos. I rossoneri hanno offerto 2 milioni per il prestito fissando a 8 la cifra del riscatto da versare il prossimo giugno. Totale 10 milioni. Un bell’investimento, il massimo possibile per casse già svuotate dall’arrivo di Ronaldinho & co. Manca solo il via libera dei Gunners che, con questa cessione, otterrebbero una ricca plusvalenza (lo svizzero ex Servette fu pagato 4 milioni). I londinesi, inoltre, si sono tutelati con l’ingaggio dallo United di Silvestre, mossa che fa presagire una partenza nel reparto. Per il Milan, dunque, sarebbe il secondo acquisto in casa Arsenal, oltre che un ottimo rinforzo in vista della stagione alle porte.

Le altre– Anche l’Udinese sta sondando il terreno per un difensore. Il lungo stop di Zapata, d’altronde, impone una contromossa. In pole Stendardo, Domizzi e Terlizzi. La Lazio, invece, non molla la presa su Crespo, mentre i blucerchiati sognano il clamoroso colpo Shevchenko.