21/08/2017

Botafogo e Flamengo rianimano il Brasileirao

surdeco/copyright flickr.com

surdeco copyright flickr.com

Cade l’imbattibilità della capolista. E’ questa la notiziona della 21° giornata che ha visto uscire sconfitto sia il Gremio -dopo ben 11 turni- che l’inseguitore Cruzeiro. La distanza tra le due rivali, quindi, rimane invariata. Protagoniste di questo doppio colpo il redivivo Flamengo ed un Botafogo scatenato che inizia a far un pensierino alla lotta per il titolo. La serie di 6 vittorie consecutive raggiunto con l’ultimo colpaccio costituisce d’altronde un record assoluto nella storia del club alvinegro. Ergo, sognare è lecito.

Rio stregataFlamengo nel segno di Toro. Nel bene e nel male. L’attaccante rubronegro, subentrato nella ripresa, si è reso protagonista dei due episodi che hanno deciso la super sfida col Gremio. All’83’ ha perso palla e dato avvio all’azione del momentaneo pari gaucho, cinque minuti dopo si è rifatto con gli interessi siglando il gol della vittoria. Rio de Janeiro si conferma dunque trasferta a dir poco indigesta per gli uomini di Celso Roth. Tre gli impegni (Vasco, Botafogo e appunto Flamengo) concisi con altrettante sconfitte, le uniche, per altro, di tutto il campionato. I tifosi gauchos possono consolarsi: è rimasta soltanto una trasferta al Maracanà..

Botafogo da record– Una vittoria storica che potrebbe cambiare gli equilibri del torneo. Il Botafogo, grazie al successo sul Cruzeiro, entra per la prima volta in questa stagione nel G4 e s’avvicina alle posizioni di vertice. Il filotto di 6 vittorie consecutive, infatti, ha proiettato al terzo posto il Fogao a soli 5 punti di distacco dalla vetta. Il match con la Raposa è stato molto tirato e deciso solo all’ultimo da un calcio di rigore molto dubbio. I padroni di casa non hanno sfoggiato un gran gioco ma hanno cercato con insistenza i tre punti, mentre la formazione di Belo Horizonte, a causa di defezioni molto importanti, si è presentata molto abbottonata, nettamente tesa al raggiungimento del pari. Ma alla fine l’ha spuntata la squadra di Franco.

Verdao troppo casalingo– Leoni in casa, agnelli in trasferta. E’ il Palmeiras di Luxemburgo che a Porto Alegre ha incassato l’ennesima sconfitta esterna. Il Verdao ha evidenziato ancora una volta i suoi limiti lontano dal Palestra, incassando 4 gol dal sin qui tutt’altro che entusiasmante Internacional. L’inseguimento alla vetta, se non si cambierà registro, rischia di diventare utopia. Nelle altre partite, da segnalare i blitz esterni di Fluminense (sul campo del Nautico; show di Washington, autore di una tripletta) e Vasco (contro il Portoguesa) che stanno cercando pian piano di uscire dal pantano dei bassifondi di classifica.

-clicca qui per vedere risultati campionato brasiliano e classifica campionato brasiliano –