21/10/2017

Supercoppa spagnola: al Valencia il primo round

agosto 18, 2008 di  
Inserito in Calcio Estero, Liga

underthemoonjp/copyright flickr.com
underthemoonjp
copyright flickr.com

Valencia– Gol, spettacolo, ribaltamenti di risultato. La prima sfida ufficiale in terra spagnola è un vero e proprio spot per il calcio. E ad aggiudicarselo è il Valencia contro il Real nell’andata di Supercoppa. Tutto in discussione, comunque, in vista del ritorno. Resa dei conti domenica prossima al Bernabeu.

E’ sempre Van Gol– Il nuovo Valencia di Emery è chiamato a riscattare di fronte al suo pubblico la scorsa disastrosa stagione, il Real vuole ripartire da dove ha finito ma deve far i conti con una difesa rabberciata perchè priva di Cannavaro, Pepe e Marcelo. Ma il fortino madridista è difeso dal campione d’Europa Casillas. Il numero uno merengue è strepitoso sulla voleè del compagno di nazionale Villa e sulla bordata di Moretti. La partenza del Valencia è sparata, ma al primo assalto passa la formazione di Schuster. Il solito Van Nisterlooy sfrutta un lancio perfetto di De la Red e folgora l’estremo valenciano. A questo punto il Real controlla il gioco con il neoacquisto Van der Vaart in regia e i palleggiatori Robinho e Raul. Nel finale, però, altro sussulto dei locali. Il bolide sporco di Silva s’infrange sull’incrocio dei pali. Si rimane sull’1-0 per gli ospiti.

Ripresa infuocata– Ad inizio ripresa i locali colgono il meritato pari. Albelda crossa, Villa fa velo e Mata, l’ex di turno, fulmina Casillas. Sull’onda dell’entusiasmo l’equipo di Emery ribalta il risultato tre minuti dopo. Protagonisti sempre Mata e Villa, con il primo nei panni di assist man e il secondo di rifinitore. I campioni, però, non ci stanno. Schuster azzecca la mossa inserendo Robben: l’olandese, infatti, s’invola sulla fascia e serve il pari al connazionale Van Nisterlooy. Il match è sempre più infuocato e il finale registra ancora l’assalto valenciano: Casillas vola su Silva, Torres salva sulla linea. La firma finale è di Vicente, che con un bel tocco di sinistro fa gioire il Mestalla e consegna -giustamente- il primo match al Valencia.