21/10/2017

1°Cat: è partito il progetto ambizioso del Secchiano

SECCHIANO– Archiviata la fusione con il Novavalmarecchia, è già partito il progetto ambizioso del nuovo Olympia Nova Secchiano. La nuova società, infatti, ha stilato “un programma di tre anni per ambire a categorie superiori” rivela il presidente Rosati. D’altronde, “fondere due società importanti di Prima Categoria per restare nel medesimo campionato -sempre a detta del patron- non servirebbe a nulla”. L’obiettivo, dunque, è fare bene, ma senza precipitazione: “Stiamo lavorando per allestire un buon organico, ma senza far follie in sede di mercato– dichiara il massimo dirigente- se centreremo la promozione quest’anno saremo felicissimi, in caso contrario non faremo drammi e ci riproveremo nella stagione successiva”.

La società ha già  mostrato le sue intenzioni muovendosi oculatamente sul mercato. E’ arrivata, infatti, una pedina a reparto: il numero uno Rezzuti (Perticara), il difensore Muratori e il centrocampista Baruzzi dal San Mauro Mare e la giovane punta Pari, classe ’90 in prestito dal Santarcangelo. E non è finita qui, potrebbe giungere un altro attaccante di peso: “Stiamo valutando questa opzione– il commento del patron- l’organico è già competitivo, ma mai come quest’anno servirà una rosa lunga”. Eh sì, perché i biancoazzurri sono stati inseriti nel girone H, il gruppo momentaneamente ‘monco’ che annovererà ben 18 squadre, due in più dello standard: “Il nostro compito sarà ancora più difficile– la riflessione di Rosati- il torneo sarà molto impegnativo e il livello altissimo”. Il calendario, per altro, non dà una mano. La formazione di Fabiani è attesa da una partenza di fuoco con Tre Villaggi, Ronta e Perticara in rapida sequenza. Il patron, però, va controcorrente: “Il calendario è in salita, ma è meglio così; preferisco affrontare subito le big perché la loro forma non sarà ancora eccellente” le sue parole convinte. Riccionesi e cesenati, insieme a Vallesavio e Sanvitese, sono le candidate alle lotte di vertice con un auspicio: “Speriamo di esserci anche noi tra le prime”.

Questo gravoso compito è stato affidato a mister Fabiani,  tecnico ingaggiato in nome della ‘par condicio’ e per le indiscusse capacità: “La fusione è stata l’occasione per cambiare, anche se il nostro ex allenatore era preparatissimo– spiega il patron- per non creare dissapori abbiamo scelto un tecnico “esterno” e il primo nome venutomi in mente è quello di Fabiani. Vedendo giocare il ‘suo’ Perticara rimasi impressionato dalla qualità del gioco espressa”. E il nuovo trainer, al lavoro dal 28 luglio con la squadra, ha già dato la sua impronta. L’Olympia, infatti, è reduce da un’ottima prova in amichevole contro il Verucchio: “Nonostante ci mancassero 6/7 pedine importanti abbiamo ben figurato, rischiando addirittura di vincere (il finale è stato di 2-1 per i rosanero)” le parole soddisfatte di Rosati. Il calcio d’estate, si sa, lascia il tempo che trova, ma questo Secchiano promette bene.

Lascia un commento

Dì la tua su questo articolo

You must be Autenticato come to post a comment.

-->