16/12/2017

Gremio sempre in vetta, continua la crisi del Flamengo

Continua senza soste il Brasileirao, giunto alla 16° giornata. Turno che ha visto il Gremio mantenere la vetta, tallonato sempre da Cruzeiro e dal Vitoria. E’ ufficialmente in crisi, invece, il Flamengo, a secco di vittorie da ben 5 turni. I rubronegros hanno ceduto il passo al cospetto del Palmeiras, issatosi così ad un passo dal G4. Ma non c’è tempo per le riflessioni, domenica si scende di nuovo in campo. E il piatto è ricchissimo: ci sarà infatti il faccia a faccia tra le 4 big, con la capolista che ospita i baiani e il Flamengo che cercherà il riscatto contro il Cruzeiro. Sfide interessanti che potranno fornirci qualche indicazione in più in un campionato sinora estremamente equilibrato.

Palmeiras-Flamengo 1-0: Il big match di giornata è una partita nella partita per mister dei Verdao Luxemburgo. Il tecnico brinda alla 300° panchina proprio nel giorno in cui incrocia la squadra del suo cuore: Vanderlei, infatti, è notoriamente flamenguista. Ma il tecnico non fa sconti, e la sua squadra conserva l’imbattibilità del Palestra con il settimo successo in 8 incontri. Nel complesso, i padroni di casa hanno meritato la vittoria. Il Verdao è apparso più compatto ed ordinato di un avversario privo di creatività e un pò confusionario. Il solito Valdivia ha consegnato la palla del gol partita a Sandro Silva, volante schierato al posto dell’indisponibile Pierre. La reazione dei rubronegros è stata poco lucida, e le occasioni da rete sono arrivate col contagocce. L’ultima mezz’ora di gioco, insomma, è stata la fotografia fedele di una squadra in crisi di gioco e risultati. La formazione di Luxemburgo, invece, mette un piede e mezzo nel G4 e attende il prossimo turno favorevole. Le prime 4, infatti, si toglieranno punti a vicenda, mentre il Verdao scenderà sul campo del fanalino di coda Ipatinga. Sognare è lecito…

Coritiba-Gremio 0-1: L’ennesima vittoria all’insegna del cinismo. Al Couto Pereira di Coritiba è andata in scena un’altra dimostrazione di forza e solidità della capolista. Il Tricolor Gaucho espugna un terreno difficile con l’arma più dolorosa (per l’avversario): gli ex. Eh sì, perchè cinque anni orsono la coppia Tcheco e Marcel faceva sognare il popolo Alviverde. Giovedì notte, invece, l’ha fatto piangere: lo schema tanto caro ai tifosi locali- cross del centrocampista e finalizzazione del bomber- ha regalato i tre punti al Tricolor Gaucho e lasciato in mano ad un buon Coritiba un pugno di mosche. Dopo il vantaggio, la formazione di Celso Roth ha dimostrato personalità e compattezza, respingendo l’altrui assalto all’arma bianca. Questo Gremio ha tutte le carte in regola per mantenere a lungo il primato conquistato tre turni orsono. Il probante test di domenica contro la rivelazione del torneo, il Vitoria, confermerà o smentirà il nostro assunto.

Cruzeiro-Nautico 4-2: La Raposa non molla. La formazione di Adilson Batista prosegue il suo inseguimento al Gremio portandosi al secondo posto e amplificando la crisi del Nautico, a secco di successi da 6 turni. Guillherme è l’hombre del partido: doppietta per il bomber che lo colloca al  secondo posto della classifica cannonieri con 9 sigilli. Il Cruzeiro ha dominato la prima parte di gara in cui è andato a segno due volte. Gli ospiti hanno reagito, ma il sovracitato bomber ha chiuso la pratica ad inizio ripresa. Il club pernambucano può reclamare per alcune decisioni arbitrali discusse- rigore dubbio e seconda rete in chiaro fuorigioco- ma deve far fronte ad una situazione di classifica precaria. L’ottima partenza è stata vanificata dalla serie negativa che ha portato un misero punticino in 6 giornate. Urge un pronto risveglio, la zona retrocessione è ad un passo.

-Clicca qui per vedere tutti i risultati brasileirao e classifica brasileirao