20/09/2017

Nasce la Coppa Italia tra novità e punti interrogativi

luglio 31, 2008 di  
Inserito in Coppa Italia

Novità, formula all’inglese e tanti punti interrogativi: nasce così la nuova Coppa Italia. Che, statene certi, avrà un epilogo diverso rispetto le ultime 4 edizioni: la finale Inter-Roma, infatti, non potrà essere replicata. Le due ‘eterne’ rivali si sfideranno- se proseguiranno il loro cammino- già nei quarti di finale. E allora, giocando con la fantasia, ipotizziamo una finale tutta milanese o tutta romana, ma anche match intriganti come Inter-Juve, Milan-Roma e Roma-Juve.

La formula è stata rinnovata. Nei primi tre turni eliminatori, gara secca in casa della squadra più ‘nobile’. Da lì in poi, classici incontri di andata e ritorno e finale a partita unica sulla falsariga dell’ultima stagione. Le 8 big cominceranno il loro cammino dagli ottavi, le altre di serie A due turni prima. Le compagini di B, invece, partono dal 2°turno. La novità dell’anno è il ritorno delle squadre di Lega Pro (24 di prima divisione, 3 di seconda) dopo alcune stagioni d’esilio’. News che si affianca ad una prima assoluta: la presenza di formazioni militanti nel campionato Dilettanti.

Ma è proprio qui che sorgono gli interrogativi. Dovrebbero partecipare al primo turno le seconde classificate dei 9 gironi di D dello scorso torneo. Alcune di queste compagini, però, sono in lista per i ripescaggi in Lega Pro. Qui sta il nocciolo del problema. Abete sta per rinviare la questione all’11 agosto in virtù dei ricorsi al Tar di Manfredonia (contro l’iscrizione dell’Avellino), Massese, Nuorese e Torres (contro l’esclusione). Il presidente di Lega non vorrebbe cozzare contro le decisioni del Tribunale laziale ma Lega Pro e Dilettanti sono fermamente contrarie, poichè vorrebbero compilare gironi e calendari il primo possibile. E Il primo turno di Coppa si gioca il 9 agosto. Rimangono dunque 9 grossi punti interrogativi sul tabellone. Oggi ne sapremo di più.