21/11/2017

Brasileirao, regna l’incertezza

Avvincente, emozionante. Ed estremamente incerto. Il Brasileirao 2008-’09, dopo 15 giornate, non ha ancora chiarito le gerarchie. Nè in vetta nè in coda. Sei, per ora, le squadre che paiono essere in corsa per il titolo, ma non sono esclusi “inserimenti” da dietro. E la lotta per non retrocedere è ancora più ingarbugliata, con una dozzina di formazioni potenzialmente a rischio. Anche qui, però, è difficile fare previsioni.

Lotta scudetto– Il Flamengo, dopo essere stato per diverse giornate in vetta, pareva aver la possibilità e la forza di piazzare la prima fuga stagionale. Una mini crisi di due sconfitte e altrettanti pareggi, invece, ne ha frenato la corsa. Il primato, ad ogni modo, rimane ad appena una lunghezza. Primo posto occupato momentaneamente dal Gremio, compagine poco spettacolare (eccezion fatta per il 7-1 al Figueirense) ma decisamente concreta (detiene infatti la miglior difesa del campionato). In piena lotta anche il Cruzeiro che, dopo due ko, è tornato alla vittoria contro il derelitto Flu: un blitz atteso 36 lunghi anni. Subito dietro, una big e una sorpresa: il San Paolo è risalito lentamente e sarà sicuramente protagonista, i campioni baiani del Vitoria stanno stupendo tutti. Il club di Salvador ha avuto il merito di espugnare il Maracanà quando i rubronegros erano solitari in testa. Ultimo, ma non in ordine d’importanza, il Palmeiras. La formazione di Luxemburgo regge bene le sfide importanti- domenica scorsa ottimo pari in casa della capolista- e vanta tra le sue fila il capocannoniere del torneo, Alex Mineiro, autore di 10 gol. Le carte in regola per far bene ci sono tutte.

‘Zona rossa’- Nessuno si sarebbe aspettato di vederle così in basso. Fluminense e Santos sono senza dubbio le delusioni più grosse di questo Brasileirao. I vicecampioni sudamericani, pur avendo giocatori di qualità (Thiago Neves, Washington soltanto per citarne alcuni), non riescono ad invertire il trend negativo. Le prime partite sono state trascurate per dedicarsi alla Libertadores, poi è subentrato il contraccolpo psicologico per la finale persa. L’ultimo posto è la fotografia fedele di una stagione sin qui disastrosa. Non sta meglio il Santos attestato un gradino sopra. Il Peixe, indicato tra le favorite della vigilia, ha abbandonato l’ultima piazza domenica sera dopo un sonoro 5-2 al Vasco. Cuca e il popolo alvinegro si augurano sia l’inizio di una rapida risalita verso posizioni più consone al rango della squadra. Se queste big si riprenderanno, tra le candidate a retrocedere ci sono l’Ipatinga (già ultimo) e il neopromosso Portoguesa (peggior difesa del torneo). E nemmeno Vasco e Goias possono dormire sonni tranquilli…

Clicca qui per vedere classifica brasileirao e risultati brasileirao