20/09/2017

Messina, game over

luglio 15, 2008 di  
Inserito in Calcio news, Lega Pro, Serie B

Messina, niente iscrizione– Si è spenta l’ultima speranza del Messina. Dopo anni di agonia finanziaria e salvataggi all’ultimo minuto, ieri è arrivata l’ufficialità di quanto era nell’aria da tempo: il club peloritano non sarà iscritto al prossimo campionato di serie B. La famiglia Franza, vista l’assenza di nuovi imprenditori pronti a subentrare o partecipare alla gestione societaria, ha ritirato irrevocabilmente la domanda d’iscrizione. Domanda che, per altro, era stata bocciata dalla Covisoc. Il futuro? I giallorossi sperano di ottenere l’ammissione in seconda divisione grazie ad un lodo Petrucci rivisitato. La squadra subirà inevitabilmente un ridimensionamento, la rosa sarà composta dai ragazzi del settore giovanile. Arrivederci Messina.

Spezia e Lucca sul cornicione– Anche Spezia e Lucchese sono al capolinea. L’Inter, società storicamente amica (e collaboratrice) sta cercando di salvare il club ligure acquisendo il 49%, il restante 51% andrebbe a Paini, imprenditore contattato proprio dai nerazzurri. In questo modo verranno pagati i bonifici ai giocatori e le pendenze saranno risolte. I tempi, però, stringono. Il destino dello Spezia è appeso ad un filo. Anche Lucca è in fermento per la cessione della società. L’attuale patron Hadj non ha sganciato i 2 milioni previsti, ed ora si sta lavorando per cedere il club al duo Fanini-Gioia. L’offerta messa sul piatto è di 4 milioni, l’imprenditore sirio-armeno ne ha chiesti 5. Nel frattempo il d.s. Giusti ha presentato ricorso a Roma per guadagnare altro tempo. Ma urge dare un’accelerata decisa alla trattativa.

Avellino vicino al ripescaggio– Buone notizie, invece, ad Avellino. Le pendenze verso la Covisoc sarebbero risolte, il club festeggierà presto il ripescaggio in serie cadetta.