18/12/2017

Udinese 2008-’09: inizia l’avventura

luglio 14, 2008 di  
Inserito in Calciomercato news, Serie A, Udinese

Basta Dusan, Langella Antonio, Nef AlainPasquale Giovanni: la mattinata è stata dedicata a loro, gli innesti che la società ha deciso di unire alla rosa bianconera della passata stagione per “rinforzare ancora di più l’organico”, come ha confermato lo stesso Direttore Leonardi, alla luce delle tre competizioni in cui la squadra sarà impegnata in questa stagione.

Ma è soprattutto l’entusiasmo dei nuovi arrivati la chiave di lettura su cui la società ha voluto porre l’accento: “i giocatori sono arrivati con grande entusiasmo e noi li abbiamo accolti allo stesso modo, in quanto l’Udinese di quest’anno dovrà essere camaleontica -avere cioè varie facce- duttile e versatile“, questo il commento del direttore Leonardi.

Udine è stata per tutti una meta scelta con convinzione e la società, come rimarcato dal dg “deve essere fiera che i nuovi arrivi, così come i giocatori della passata stagione, abbiano condiviso pienamente e con entusiasmo il nostro progetto. Tutti i nostri ragazzi sono per noi un patrimonio“. Il primo ad essere stato presentato è stato Antonio Langella: “ho fatto sicuramente la scelta giusta in quanto il progetto della società è senza dubbio il più ambizioso che mi sia stato offerto“.

E’ stata poi la volta di Dusan Basta, serbo classe 1984, che ha militato assieme al bianconero Lukovic nella Stella Rossa di Belgrado. Ha speso poche parole, lasciando al campo ogni giudizio sulle sue qualità: “sono consapevole di essere arrivato in un grande club e voglio dimostrare con i fatti e non con le parole le mie capacità“.

Visibilmente emozionato Alain Nef, svizzero classe ’82 giunto dal Piacenza, un’esperienza alle spalle in Coppa UEFA con lo Zurigo. Grande entusiasmo e voglia di mettersi in mostra anche per lui: “la concorrenza sarà molta, ma voglio migliorare e conquistare un posto in squadra, mettendomi a disposizione dei compagni“, queste le sue prime parole in bianconero.

Giovanni Pasquale è stata per noi una primissima scelta – ha commentato Leonardi nel presentare il giocatore – siamo orgogliosi di averlo perchè l’atleta ha dimostrato di voler sposare il nostro progetto“. Chiamato a ricoprire la posizione lasciata dalla partenza di Andrea Dossena, Pasquale ha ora l’obiettivo di mettere in mostra le sue qualità e di riuscire a segnare il suo primo gol in carriera. “Penso che il progetto friulano sia il miglior biglietto da visita per potermi affermare a grandi livelli, sia nazionali che internazionali, quindi ho voluto sin da subito far parte di questa squadra“.

Una squadra che parte dall’ottima esperienza dello scorso anno, continuando nella politica di valorizzazione dei giovani, molti dei quali sono diventati dei veri e propri campioni.  Buon ritiro mister Marino.