16/08/2017

Nasce il Sassuolo di Mandorlini, Costacurta a Pisa è un giallo

luglio 9, 2008 di  
Inserito in Calciomercato news, Serie B

Sassuolo– Prende forma il nuovo Sassuolo. La neopromossa emiliana ha finalmente scelto il tecnico per la nuova stagione: l’ex Atalanta e Siena Andrea Mandorlini. Ingaggiato il tecnico, la campagna rafforzamento è partita a spron battuto. Ben 6 i colpi messi a segno, di cui alcuni di peso specifico. Da Cesena e Grosseto arrivano infatti due elementi di grande esperienza: il centrocampista Salvetti, vera e propria bandiera bianconera (vedi “Cesena targato Foligno“), e il numero uno Bressan. Giocatori navigati che faranno da chioccia a tanti giovani di belle speranze: il centrocampista nerazzurro Filkor, quest’anno in prestito a Grosseto, e il blucerchiato Bastrini, 13 presenze al Modena da gennaio. Entrambi arrivano in prestito con la formula di riscatto e controriscatto. Idem dicasi per il felsineo Della Rocca, 12 presenze ad Avellino nella seconda parte di stagione. Rientrano dal Castellarano il 20enne difensore Silvestrini e Fusani dal Bari. Ma non finisce qui: Mandorlini ha chiesto l’ingaggio di un suo pupillo, Bovo del Padova.

PisaCostacurta nuovo mister del Pisa. E’ fatta. Anzi, no. E’ giallo sull’approdo dell’ex difensore milanista sulla panchina nerazzurra. L’accordo con il club rossonero è già stato trovato, ma ieri il futuro patron toscano ha smentito tutto. Mettiamo ordine. Innanzitutto il passaggio di proprietà è questione di ore. Covarelli ha già lasciato per acquisire il Perugia calcio (vedi “Le panchine di una Lega Pro di lusso“) ed Andrea Bulgarella ha rinunciato al diritto di prelazione per l’acquisizione del club. Campo libero, quindi, per l’imprenditore romano Luca Pomponi. Manca solo il nero su bianco. L’ormai neopresidente ha messo in moto il suo staff per contattare Costacurta ed accordarsi col Milan. Ieri, però, la clamorosa smentita. Pomponi ha parlato alle tv locali di grandi acquisti, ma non del nuovo mister. Sarà una mossa diversiva? Il club nerazzurro, infatti, deve ancora dare il benservito- con tanto di buonauscita, visti i contratti in essere fino al 2010- a Ventura e al d.s. Petrachi. La sensazione è che l’ex difensore inizierà comunque la sua carriera d’allenatore all’Arena Garibaldi.