21/10/2017

Brasileirao: Flamengo, prima fuga stagionale

Brasile– Scappa il Flamengo. Nella 9° giornata del campionato brasiliano, i Rubronegros infilano il 7° settimo successo staccando tutta la concorrenza. Le inseguitrici Cruzeiro e Gremio, infatti, cadono a sorpresa sul campo di due pericolanti e vengono agganciate al secondo posto dal duo PalmeirasVitoria. Il vantaggio della formazione di Caio Junior lievita così a 5 lunghezze. In coda, Santos e Fluminense paiono non uscire più dal tunnel di una crisi nera come la pece. Altri due ko sul groppone, con il Nense che, oltre a far i conti con la delusione della finale continentale persa ai rigori, rimane l’unica squadra a zero nella casella vittorie. Il tempo per recuperare c’è, ma serve una sterzata immediata.

Flamengo-Nautico 3-0– La formazione di Rio de Janeiro non ha lasciato scampo al Nautico. Un 3-0 netto che dice tutto. Il laterale col vizietto del gol Leo Moura ha aperto le danze, e da lì in  poi non c’è stata partita. Il Flamengo ha costruito innumerevoli chanche da gol ed ha raddoppiato con il solito Marcinho (6° centro per lui). Pratica archiviata, quindi, nei primi minuti, nonostante il Nautico sia una delle squadre d’alta classifica. Nella ripresa Kleberson ha arrontondato con la complicità di un goffo Eduardo.

Botafogo-Gremio 2-0– Tonfo del Gremio al João Havelange.  Il Botafogo si risolleva dopo 3 ko consecutivi e due match senza gol, salvando la traballante panchina di Geninho. I ruoli paiono essersi invertiti: Alvinegros brillanti, abili nel possesso palla e ficcanti, Celestes contratti, schierati sulla difensiva con l’unica punta Perea abbandonata al suo destino. La logica conseguenza è il vantaggio locale con Tulio e il bis di Zè Carlos- sulla cui punizione il numero uno ospite è tutt’altro che impeccabile- a cavallo dei due tempi. Roth inserisce un’altra punta e alza il baricentro della squadra, ma la mossa è inutile. Il Fogao vince 2-0 ed esce dalla zona calda.

Sport-Cruzeiro 1-0– Sconfitta di misura, invece, per il Cruzeiro. Lo Sport interrompe la striscia negativa di 3 ko proprio contro una delle squadre più in forma del torneo. Successo figlio degli errori e della sfortuna del team di Belo Horizonte, che nel primo tempo ha centrato pure una traversa con Wagner. La squadra pernambucana, però, ha il merito di crederci e provarci di più in una seconda frazione di gioco equilibrata. E così arriva puntuale il premio sotto forma di autogol: Fumagalli, mente della formazione di Baptista al rientro dopo un infortunio, mette in mezzo un pallone che malauguratamente Marquinhos Paraná devia nella propria rete. L’Ilha de Retiro può festeggiare, lo Sport balza fuori dalla zona retrocessione dopo un incontro tiratissimo.

Portuguesa-Vitoria 1-2– Sorprendente Vitoria. I campioni baiani mettono a segno il secondo gol più veloce della storia del Brasileirao in quel del Canindé: bastano infatti appena 9  secondi a Dinei per battere Andrè Luis. Match subito in discesa, quindi, con Ramon che raddoppia al 16′ e mette in cassaforte i tre punti. Il primo tempo è letteralmente dominato dalla formazione di Vagner Mancini, il 2-0 è persino stretto. Solo l’espulsione di Marco Aurelio rianima i padroni di casa che, però, non vanno oltre la rete di Vaguinho. Il Vitoria, grazie alla miglior difesa del campionato- 6 reti subite come il Gremio- sale al secondo posto.

Classifica (prime posizioni):

  1. Flamengo 22
  2. Cruzeiro 17
  3. Gremio 17
  4. Vitoria 17
  5. Palmeiras 17
  6. San Paolo 14
  7. Nautico 14