23/08/2017

Francia-Italia: le pagelle degli azzurri

giugno 18, 2008 di  
Inserito in Euro 2008

Francia-Italia 0-2: le pagelle degli azzurri

Buffon 7 Finalmente un pò di riposo per il portierone azzurro. Normale amministrazione per tutta la gara, ma non poteva non deliziarci con una delle sue prodezze: con le dita nega il gol a Benzema, autore di un bellissimo tiro a girare sul secondo palo

Zambrotta 6+ Non si macchia di errori grossolani come quello con la Romania, ma non è ancora ai suoi livelli, che conosciamo tutti molto bene. Meglio in fase di proponimento che in quella difensiva, perde qualche palla di troppo

Panucci 6,5 Anche lui non ha molto da fare, ma quel poco che lo affanna lo risolve facilmente. La sua esperienza serve come il pane, e si rende pericoloso con una palla tesa colpita di testa sullo sviluppo di un corner

Chiellini 7 La difesa azzurra ha trovato il prossimo punto fermo. Sempre attento, vigile e mai fuori tempo, gestisce alla grande i pericoli, a dire il vero poco sostanziosi, degli attaccanti francesi

Grosso 6+ La sua partita meno bella sino ad ora. Affonda poco, fatta eccezione per i primi 30′. E’ anche vero che sulla sua fascia non si gioca molto. Su punizione prende il primo dei due pali azzurri della serata

Gattuso 5,5 La grinta è sempre quella del primo giorno, 10 e lode. Ma il fiato comincia a mancare. Non salta quasi mai l’uomo, ci prova anche con Benzema, 10 anni più piccolo di lui, e perde il duello. Salterà la prossima

De Rossi 7,5 Senza giri di parole, il romanista è fondamentale. Spezza il gioco degli avversari costantemente. E chi dice che lui e Pirlo sono incompatibili, sbaglia. Il gol, anche se fortunoso, gli calza a pennello

Pirlo 7,5 A chi voleva fuori il milanista, eccolo servito con una grande prestazione. Ormai parlare dei suoi assist millimetrici è un surplus, senza considerare che non è in forma come nel 2006. La prima mezz’ora è da manuale del regista perfetto. Poi si becca una giusta ma stupida ammonizione che gli farà saltare la Spagna. E questo sarà un gran bel problema

Perrotta 5 La linea mediana azzurra funziona bene, ma il romanista ne è l’unica nota un pò stonata. Corre molto, e questo va detto, ma segue poco l’azione e finisce spesso nella situazione di inutilità

Cassano 7 La risposta a tutte le domande: il talento barese deve partire titolare. Il perchè è molto semplice, è fantasia pura. Mette Toni sotto porta diverse volte, dribbla avversari come pedine e sceglie soluzioni di gioco che spiazzano i francesi. E poi si sacrifica per la squadra, forse anche troppo. Dovrebbe giocare leggermente più in avanti

Toni 5,5 Si procura un sacrosanto rigore con una giocata pazzesca, ma sbaglia troppo sotto porta, ripetutamente servito da Cassano e Pirlo, in gran parte. Almeno 3 palle gol nitide ciccate, escluso il palo. Non solo è stanco ma pure sfortunato. Prima o poi segnerà, ma da un capocannoniere come lui ci si aspetta di più

Camoranesi 6 Rileva Perrotta al 19′ del s.t. e, a differenza del romanista, si impegna di più in fase di proponimento, ma è in evidente affanno anche lui

Ambrosini 6+ Entra al posto di Pirlo al minuto 10 della ripresa. Per lui, e per tutta la squadra, il lavoro, senza la regia del milanista, si complica a vista d’occhio. Ma la sua freschezza dà una mano in copertura

Aquilani sv La prossima potrebbe essere la sua partita

Donadoni 6,5 Ormai ha capito l’andazzo. Ma contro la Spagna dovrà ancora una volta inventarsi la squadra. E senza Pirlo ci vorrà una grande intuizione