23/09/2017

Olanda-Italia 3-0: l’Europeo azzurro è già in salita

giugno 10, 2008 di  
Inserito in Calcio news, Euro 2008

Ginevra (Svizzera). E’ accaduto l’impensabile, è accaduto che una brutta Italia, la più brutta della gestione Donadoni, si è fatta travolgere da un’Olanda priva di inventiva ma concreta come poche. Gli azzurri non perdevano in una gara ufficiale con gli oranje da ben 30 anni, vale lo stesso per una gara inaugurale: mai una sconfitta all’esordio in una competizione europea o internazionale.

Centrocampo– E’ tutta qui la chiave di lettura della partita. Donadoni stupisce tutti con la scelta dell’ultimo minuto di schierare Ambrosini e non De Rossi, ma il vero punto debole si rivelerà Gattuso, assolutamente fuori forma. Il romanista, reduce da una stagione strepitosa in campionato, con le sue doti tecniche da incontrista puro avrebbe fatto più comodo. Il solito 4-3-3 che questa volta non brilla: Di Natale è spaesato, parte benino ma non è mai incisivo, dicasi lo stesso per Camoranesi. Lo juventino dovrebbe proporsi, dovrebbe essere la spinta in avanti, ed invece si perde, rallenta e non aiuta Toni, che si sbatte come un dannato per tutti i 90′ ma è tristemente solo in mezzo all’area avversaria, contando anche che su di lui il pressing è asfissiante.

Difesa– Si parte con MaterazziBarzagli coppia centrale, ma entrambi combinano poco. Va meglio quando il ct azzurro toglie, giustamente, l’interista, e fa entrare Grosso, uno dei migliori, spostando Panucci al centro. Va meglio anche quando decide di stravolgere le carte in 10′: Del Piero rileva Di Natale e Cassano entra al posto di Camoranesi. Il capocannoniere della serie A è in forma, ci prova due volte dalla distanza e sono brividi. Il talento barese invece regala subito una splendida palla a Toni, che clamorosamente spara alto.

Olanda– Van Basten sceglie il modulo ad una punta, van Nistelrooy. Un 4-3-2-1 un pò costretto visto le assenze di Babel e Robben. Non è una bella Olanda da guardare, ma è maledettamente in forma fisica e concreta, con una difesa che sembra una diga ed un pressing da incorniciare.

Primo tempo– Italia inguardabile, senza idee e voglia di sfondare in avanti. La prima emozione della gara è il vantaggio oranje, viziato, ad onor del vero, da un fuorigioco grande come una casa: Van Bronckhorst fa partire un bolide dal limite dell’aria e van Nistelrooy ci mette lo zampino vincente nettamente al di là della linea difensiva azzurra. Rete da annullare, ma così non sarà. Dopo 5′ il raddoppio: sponda di testa di Kuyt per l’ottimo Sneijder che batte Buffon sul primo palo. Gli azzurri sono in bambola, e si va all’intervallo.

Ripresa– Confermata la formazione iniziale, l’Italia parte con un piglio diverso. Sono solo gli azzurri a tener palla e a tentare di recuperare, ma gli olandesi si chiudono a riccio. Le occasioni più clamorose capitano sui piedi di Grosso, che spara su Van der Sar, e su quelli di Toni, che smarcato da un delizioso tocco di Cassano decide di dar vita ad un improbabile pallonetto. Da registrare anche la bellisima punizione a girare di Pirlo con un’altrettanta strepitosa parata del portiere oranje. Si va verso la fine, ma c’è tempo per la beffa: è ancora Kuyt che serve Van Bronckhorst e di testa insacca il 3-0. L’Olanda vince meritatamente, ma l’Italia le ha dato più di una grossa mano.

Cammino– Non c’è tanto da dire: con  Romania e Francia servono due vittorie. Ma soprattutto serve un’altra Italia.

  • Fala scrive:

    Odio eterno alla Francia e a Domenech….

  • lupovax scrive:

    sebbu .. come voi avete “rubato” in Olanda nel 2000, noi abbiamo “rubato” in Germania nel 2006. Poi se i calciatori della francia colpissero con la testa il pallone e non il petto degli avversari … forse nel 2006 avreste vinto voi.

  • Fala scrive:

    E’ stata una partita orribile….ci fa male partire da favoriti….. Credo che i giocatori di qualità debbano essere in campo e non a chaiaccherare in panca…
    Chissà che non ci serva di lezione per iniziare un grande europeo

  • sebbu scrive:

    l’italia a dimostrato una volta di più che dopo la sua coppa del mondo rubata, non puo vincere senza barare. Invece di fare i fighi dovreste imparare a giocare, ma quando si tratta semplicemente di giocare al calcio non c’è piu nessuno. Forza Olanda! Forza Francia! Italia fuori dall’Euro! tornate a Napoli con cannavaro!

  • Lascia un commento

    Dì la tua su questo articolo

    You must be Autenticato come to post a comment.

    -->