16/08/2017

Portogallo-Turchia: 2-0 e spettacolo garantito

giugno 8, 2008 di  
Inserito in Euro 2008

Il Portogallo c’è, e si vede. La vice-regina d’Europa sembra aver già dimenticato la beffa subita in casa contro la Grecia nella finale di 4 anni fa, e travolge di gioco la Turchia di Terim, colpendo tre legni e segnando due reti meritate.

Solo rossoverdi– La prima frazione di gioco è soprattutto portoghese: i lusitani divertono, costruiscono gioco ad alti livelli grazie alla sinergia tra centrocampo e fasce, con un Deco in stato di grazia, autore di assist millimetrici a bizzeffe, e un Cristiano Ronaldo straripante palla al piede ma troppo impreciso nella finalizzazione. La Turchia prima tentennante, comincia a reagire e si affida alle ripartenze in contropiede, ma la confusione dagli 11 metri la fa da padrone. Al 17′ Pepe, direttamente dalla difesa, salta su un corner e spedisce in rete, ma la gioia dura pochi secondi per via dell’annullamento del gol per fuorigioco. La moviola dirà che non è lui in posizione irregolare. Il Portogallo continua a spingere e l’asso del Manchester inaugura la “fiera” dei legni: è lui il primo a colpire il palo interno su punizione, tiro insidioso deviato da Volkan. 0-0 alla fine dei primi 45′, ma la gara promette altre emozioni.

Vittoria meritata– Pronti via e Nuno Gomes colpisce il secondo palo della serie. E dai suoi piedi nascerà il vantaggio rossoverde: spettacolare triangolazione con Pepe, instancabile, che in velocità azzecca un rasoterra centrale. Ancora Gomes protagonista con la traversa, centrata in pieno su colpo di testa. Sfortunato l’ex bambino prodigio, ma il Portogallo continua a macinare gioco, mentre la Turchia si affida più alla fisicità che alla tecnica, fatta eccezione di Emre, dai cui piedi partono le azioni più interessanti della squadra di Terim. A tempo scaduto il secondo sigillo che arriva con Meireles. Finisce come era giusto finisse.