23/10/2017

Tiribocchi sbanca l’Arena

giugno 5, 2008 di  
Inserito in Lecce, Serie B

L’avevamo detto. Il Lecce è squadra tosta, compatta, estremamente cinica e concreta. La semifinale d’andata dei play-off di serie B ha confermato questo pensiero. I giallorossi non offrono spettacolo, ma intanto hanno un piede e mezzo in finale. E di questo passo sarà veramente dura batterli.

Papadopulo non ha sconfessato il suo credo tattico. Squalificato Valdes, spazio ad un 4-1-4-1 con Zanchetta incaricato di ingabbiare Juliano, centrocampo d’interdizione e Tiribocchi classica punta dedita al pressing. Il Pisa, dal canto suo, soffre maledettamente le assenze croniche di Kutuzov e Cerci. Come se non bastasse, D’Anna è in condizioni precarie e Gabionetta non è ispirato. Rimangono i soli Juliano e Castillo, ma fantasista e attaccante sono troppo soli contro la granitica difesa salentina. La formazione di Ventura, quindi, fa molto possesso palla ma produce poco. Gli unici sussulti li regalano proprio l’attaccante argentino (gol annullato al 6′) e Mezavilla (colpo di testa al 73′). La Papadopulo band, invece, attende sorniona e al momento giusto piazza il colpo da knock out. Tiribocchi, da grande attaccante qual’è, sfrutta l’unica palla giocabile pervenuta dalle sue parti: gran destro, Morello incenerito. Un tiro un gol, il manifesto del cinismo. Il guizzo del bomber spegne le (poche, a dir il vero) velleità dei toscani. Ventura prova a cambiar modulo passando al 4-4-2, ma il risultato non cambia. I giallorossi sbancano l’Arena Garibaldi e “vedono” la finale.