20/08/2017

Primavera Inter, è ancora finale

giugno 5, 2008 di  
Inserito in Calcio giovanile

L’assenza di Balotelli non frena l’Inter. I nerazzurri vincono e convincono contro l’Udinese: domenica a Chieti giocheranno per il secondo anno consecutivo la finale scudetto del campionato Primavera. Obiettivo, bissare il successo di dodici mesi fa.

La rivale di turno era tutt’altro che abbordabile. I friulani, infatti, avevano sconfitto i ragazzi di Esposito nella prima fase, oltre a vincere il proprio girone. Nella partita secca, però, l’Inter si è dimostrata più forte. Il tecnico dei nerazzurri ha il grande merito e coraggio di cambiare modulo in corsa, passando dal 4-3-3 al 4-4-2. Sacrificato l’attaccante Napoli per il centrocampista Khrin, la formazione milanese acquista maggiore solidità. L’Udinese, dopo una buona partenza, si spegne invece progressivamente, complice la scarsa vena dei suoi interpreti migliori, Laurito e Candreva. Mister Vanoli, però, ha di che lamentarsi. Al 30′ Esposito stende Laurito in piena area, ma il fischietto Manna non assegna il rigore ai friulani. 9 minuti dopo arriva puntuale il castigo: Siligardi, a cui evidentemente piacciono i colori bianconeri (contro l’Ascoli ha firmato una doppietta, vedi “Campionato Primavera: Inter-Udinese e Sampdoria-Fiorentina le semifinali), punisce Paroni. Ma il bomber non s’accontenta, servendo il bis a Ribas in apertura di ripresa. Vanoli tenta il tutto per tutto modificando l’assetto in un offensivissimo 4-2-4. La mossa produce buoni risultati, visto che Candreva accorcia le distanze su punizione prima che Laurito e Tano sfiorino il pari. In finale, però, ci va l’Inter. E una tra Fiorentina e Sampdoria si troverà davanti un certo Balotelli.