17/08/2017

Quito, prima storica finale

La Liga Deportiva Universitaria de Quito ottiene il pass per la prima finale di Copa Libertadores della sua storia. Gli ecuadoriani inchiodano sullo 0-0 l’America e si qualificano in virtù del prezioso 1-1 ottenuto sette giorni fa in Messico. Gli ecuadoriani affronteranno nell’atto finale la vincente tra Boca e Fluminense.

Davanti ad un Casa Blanca gremitissimo (42000 spettatori), il Quito centra l’appuntamento con la storia. Gli ecuadoriani hanno cercato di imporre il proprio gioco, fatto di palla a terra, tanti tocchi e manovra rallentata. I messicani, invece, dovevano cercare a tutti i costi la vittoria ed hanno velocizzato le operazioni. Occasioni da gol, però, non se ne sono viste. L’America si è innervosito, divenendo aggressivo oltremodo, come testimoniato dai due cartellini rossi sventolati in faccia a Sanchez (58′)e Arguello (87′). La Bauza band ha potuto amministrare così con più tranquillità il match, conducendo in porto la qualificazione. Il gol di Bolanos segnato in Messico rimane quindi l’unico, ma basta e avanza per raggiungere la finalissima. Dove, per stessa ammissione del tecnico Bauza, servirà un calcio più offensivo, perchè un pareggio non sarà sufficiente a sollevare la coppa.