23/10/2017

Bologna, tutto in 90′

maggio 31, 2008 di  
Inserito in Bologna, Serie B

90 minuti per gettarsi alle spalle gli ultimi tre anni. Per dimenticare quella serata da incubo al Dall’Ara. Per mettere definitivamente nel cassetto dei ricordi l’erroraccio di Legrottaglie e l’esultanza del Gilardino vestito di gialloblù.

Domani pomeriggio al Dall’Ara il Bologna ha questa favolosa opportunità. Una vittoria regalerebbe agli uomini di Arrigoni la certezza del ritorno nella massima serie. O anche un pari e una sconfitta, qualora il Lecce non batta il Vicenza. Di fronte un Pisa che vorrà risparmiare energie e diffidati in vista dei play-off conquistati domenica scorsa. Out, infatti, Morello, Raimondi, Trevisan, D’Anna e il bomber principe Castillo. Fuori anche gli infortunati “storici” Kutuzov e Cerci. Un Pisa dimezzato, insomma. Il Bologna dovrà soltanto evitare di farsi prendere dalla frenesia, dalla smania di andare in gol e festeggiare il ritorno in A dopo 3 anni di purgatorio.

Arrigoni, ovviamente, si affida ai migliori, compreso il redivivo Dino Fava. L’ex attaccante dell’Udinese è stato il protagonista assoluto di questo finale di stagione. I suoi primi due gol in rossoblù a Messina e Mantova sono arrivati al momento giusto ed hanno avuto un peso incredibile nell’economia del campionato. I felsinei, dopo esser stati a lungo nelle prime posizioni, hanno accusato segni di stanchezza e sono incappati in una mini crisi (3 punti in 3 gare) culminata con l’inaspettata debacle di Grosseto (0-3). A quel punto il Bologna è scivolato al quarto posto, la promozione diretta sembrava una chimera. Le avversarie, però, sono crollate sul più bello (l’Albinoleffe letteralmente con 3 ko, il Lecce con la pesante sconfitta nel derby) ed è spuntato Dino Fava. Ora il Bologna è a 90 minuti dalla gloria.