19/11/2017

Lanzafame-Marchisio, Italia in semifinale

maggio 24, 2008 di  
Inserito in Calcio giovanile, Olimpiadi Pechino

Cambiano gli uomini, ma non il risultato. Nella seconda giornata del torneo preolimpico di Tolone, Casiraghi cambia 8/11 della formazione, centrando comunque il successo. E così gli azzurrini accedono alle semifinali con un turno d’anticipo.

La Turchia si dimostra avversario di caratura maggiore rispetto alla Costa d’Avorio. Gli azzurrini, però, interpretano bene il canovaccio a prescindere da chi lo interpreta. Difesa solida, buona spinta sugli esterni, trequartisti fantasiosi e una punta abile nelle sponde e nel gioco aereo. Come nella prima partita, Pellè giostra da ariete, Lanzafame e Abate lo assistono proficuamente. Ed è proprio l’attaccante di scuola Juve a firmare il vantaggio: lancio di De Silvestri e destro secco del barese. I ragazzi di Casiraghi tengono in pugno l’incontro fino allo sciagurato regalo di Marchisio. L’empolese perde palla al limite dell’area, Yilmaz ringrazia e dopo un triangolo con Parlak batte Alfonso in uscita. Il match s’infiamma. I rossi di Umit Davala crescono, applicando un bel calcio di stampo spallettiano: palla a terra, molti passaggi e tanta corsa. Buon per Marchisio & co. che il centravanti turco Parlak sia tutt’altro che implacabile. La partita s’accende anche troppo: Gungor e Candreva finiscono anzitempo sotto la doccia. Nel finale i turchi chiudono addirittura in nove. E allora, a 60 secondi dal fischio finale, Marchisio riscatta l’errore precedente con il gol partita e qualificazione: gran sinistro da fuori a cui Kivrak non può opporsi. In semifinale l’Italia affronterà una tra Cile e Giappone.