20/08/2017

Ribaltone all’ultimo respiro del Fluminense e blitz del Boca

maggio 22, 2008 di  
Inserito in Calcio Estero, Copa Libertadores 2010

Si sono disputati stanotte i primi due attesissimi retour match dei quarti di finale di Copa Libertadores. Il Boca Juniors riscatta l’opaco pareggio casalingo espugnando lo stadio di Guadalajara, il Fluminense beffa nei minuti di recupero il quotatissimo San Paolo, ribaltando il risultato dell’andata.

Atlas de Mexico-Boca Juniors 0-3: I messicani sono la brutta copia della bella squadra ammirata in Argentina. Il gol all’ultimo minuto di Torres regalava più di una speranza all’Atlas (vedi “Adriano ancora decisivo in Libertadores“), deciso a raggiungere le semifinali a discapito del più quotato Boca. La partita, però, è a senso unico in favore degli argentini. Il primo sigillo di Palermo, nato da un contropiede in tandem con Riquelme, manda in tilt i padroni di casa. I Xeneizes ne approfittano, volando sulle ali dell’entusiasmo. Martin Palermo diventa l’eroe di giornata, mettendo a segno una tripletta: il 2-0 nasce da un lancio di Palacio, il tris da un appoggio di Chavez. In meno di un quarto d’ora la formazione argentina sfrutta gli spazi concessi in contropiede affondando gli avversari. Nella ripresa l’Atlas pensa più a contenere che a tentare una rimonta improbabile. I messicani ammainano bandiera con una prestazione decisamente imbarazzante. Il club di Buenos Aires, invece, rimane in corsa e cercherà di bissare il successo della passata stagione.

Fluminense-San Paolo 3-1: In un Maracanà gremitissimo, il Fluminense ribalta il risultato dell’andata (vedi “Adriano ancora decisivo in Libertadores“) negli ultimi minuti. Il San Paolo subisce a lungo l’aggressività dei padroni di casa, patendo la velocità di Dario Cuenca e la fantasia di Thiago Neves. In avanti ci pensa Washington a finalizzare il lavoro della squadra. Il gol del bomber carioca pareggia quello dell’andata, l’equilibrio domina fino al 70′. Adriano insacca con un colpo di testa uno dei pochi palloni giocabili arrivati dalle sue parti. Sembra fatta per il Tricolor, ma accade l’impensabile. Dodo riporta subito in vantaggio i padroni di casa, i campioni brasiliani rimangono in 10 per l’espulsione di Jolison. Al 92′ la beffa per la squadra di Adriano: Thiago Neves inventa, Washington timbra doppietta e qualificazione. Il Maracanà esplode, il Flu approda in semifinale dove incontrerà i campioni in carica del Boca. Il San Paolo, invece, esce mestamente dalla competizione. Il più rammaricato è sicuramente l’interista, che non potrà più dimostrare di esser tornato Imperatore.