17/08/2017

Continua la “dittatura” lionese: 7°titolo di fila

maggio 18, 2008 di  
Inserito in Calcio Estero, Ligue 1 francese

Il dominio lionese continua inesorabile. Il Bordeaux ha dato battaglia sino all’ultimo, ma ha dovuto piegarsi allo strapotere dei sette volte campioni. Eh sì, perchè il titolo arrivato ieri ad Auxerre, il più sofferto, è stato il settimo consecutivo. Una dittatura che ha rischiato di crollare, ma che alla resa dei conti ha tenuto.

L’ULTIMO ATTO– Al Lione bastava un punto per lo scudetto. I campioni, però, hanno voluto chiudere in bellezza archiviando la pratica Auxerre in 10 minuti. Il capocannoniere Benzema ha aperto le danze dopo appena un minuto (20°centro in Ligue 1), Fred ha raddoppiato al 10′. Partita senza storia, dunque: Kallstrom ha servito il tris ad inizio ripresa prima del classico gol della bandiera di Thomas. Niente da fare, quindi, per il Bordeaux. Gli uomini di Blanc, venuti a conoscenza del concomitante largo successo della capolista, non sono andati oltre al pari a Lens (2-2).

LA STAGIONE– In vetta dall’11°giornata, il trionfo del Lione sembrava non essere in discussione a marzo. Dopo il 4-2 nello scontro diretto, infatti, (vedi “Il Lione ipoteca il titolo“) il margine di vantaggio era di sei punti; una settimana dopo il distacco lievitò a 9 e ogni discorso pareva chiuso. Da lì in poi, però, la formazione di Perrin ha accusato un calo. Il netto ko di Marsiglia (1-3; vedi “Il Marsiglia ridà una speranza al Bordeaux“) ha aperto una falla nelle certezze della capolista e riacceso le speranze dei girondini. La formazione di Blanc, però, non ha approfittato di tutti i passi falsi dei rivali. Il Lione ha stentato, ha visto arrivare i rivali a -2 (vedi “Il Bordeaux ci crede“), ma negli ultimi 180 minuti ha mantenuto il sangue freddo e ha portato a casa lo scudetto. Successo particolare per il nostro Fabio Grosso, vero e proprio uomo vincente: per lui arriva il titolo francese dopo quello conquistato con l’Inter e, soprattutto, il Mondiale con gli azzurri.

GLI ALTRI VERDETTI-Sconfitta beffa del Nancy a Rennes che si dovrà accontentare dell’Uefa. Il Marsiglia, infatti, ha la meglio in un incontro rocambolesco con lo Strasburgo (4-3) e guadagna l’ultimo pass per la Champions soffiandolo proprio al Nancy. In coda, si salva il Paris Saint Germain a discapito del Lens. Il club della capitale può salvare la stagione cercando il successo nella finale di coppa di Francia.