18/12/2017

Lazio-Inter: le pagelle

maggio 8, 2008 di  
Inserito in Coppa Italia, Inter, Lazio

LAZIO

Ballotta 5 Zero colpe sul primo gol, tutte sul secondo, reo di un’uscita suicida.

De Silvestri 6+ Di carattere ne ha in abbondanza, fa di tutto per far bene. Ma di fronte ha l’Inter

Siviglia 6,5 Ottima prova, va in chiusura un paio di volte su Suazo, ma non può far tutto da solo

Cribari 5- Il gol del vantaggio nerazzurro nasce da un suo errore, e non può raggiungere il 6. Per il resto rimane tra i migliori

Zauri 5 Non gli manca l’iniziativa, affonda spesso, ma è impreciso

Kolarov 6+ Ci si chiede come mai Rossi non l’abbia messo in campo molto prima. Pericolose le sue bordate dalla distanza. Si becca anche una manata da Cruz

Dabo 5- Fa il suo dovere ma non da mai l’impressione di essere in partita al 100%

Ledesma 7 Combatte su ogni pallone ed in ogni parte del campo. Instancabile

Behrami 6 Va a tratti, è incostante, si vede che fisicamente non è al meglio

Pandev 6 Dialoga bene con Rocchi, ma arrivato al dunque, non ne combina una giusta

Bianchi 4,5 In pratica è come se non ci fosse, sembra non essere della squadra. Non si discutono le qualità tecniche, ma quelle tattiche

Rocchi 6+ In fase offensiva è il solito pericolo per le difese avversarie. Gli negano il gol prima il palo e poi Toldo

INTER

Toldo 6,5 Decisiva la parata su Rocchi

Burdisso 6 Normale amministrazione. Gioca da terzino destro e lo fa con diligenza

Materazzi 3 Non ha nessuna scusante: entra e sono già scintille con l’arbitro. Poi falcia Pandev sotto gli occhi dell’assistente e si becca un rosso sacrosanto

Rivas 6,5 Se non fosse per errori banali sui rinvii, sarebbe da 8. Ha un futuro roseo davanti

Chivu 6+ Non si fa sfuggire nulla, molto attento anche se troppo falloso. La solita spalla lo costringe ad uscire

Maxwell 5,5 Soffre Pandev, a volte anche troppo

Zanetti 7 Parte prima a centrocampo, poi Mancini lo sposta in difesa, e fa bene in entrambi i casi

Pelè 7,5 Inizia in sordina, sbaglia cose semplici. Poi esplode, tiene il centrocampo con un’esperienza da veterano e segna un gran gol, il primo ufficiale in nerazzurro

Bolzoni 5 Chiedergli tanto non è neanche giusto, ma almeno il minimo. A volte non riesce a garantire neanche questo, sbagliando troppi palloni

Cruz 6- Sfrutta al meglio un errore di Ballotta e segna il 2-0 che significa finale. Ma si macchia, stranamente per uno come lui, di una manata a Kolarov

Cesar 5,5 Normale amministrazione, ma non è incisivo come dovrebbe

Jimenez 6,5 Velocissimo quando c’è da puntare l’aria, ma sbaglia un gol troppo facile

Suazo 6 I meriti sul primo gol sono tutti suoi: scatta sulla destra e macina metri servendo una palla meravigliosa a Pelè. Ma è troppo incostante