19/08/2017

Il Barça ha scelto: Guardiola al timone nel 2008-’09.

maggio 6, 2008 di  
Inserito in Calcio Estero, Liga

Non è ufficiale, ma quasi: l’allenatore del Barcellona nella prossima stagione sarà l’ex mediano Pep Guardiola, una vita in maglia blaugrana da calciatore. La commissione delegata del club catalano capitanata dal presidente Laporta ha preso questa decisione al termine di una riunione di 5 ore nella notte di lunedì. L’ufficialità arriverà il 19 maggio, il giorno dopo il termine della Liga.

L’attuale tecnico Rijkaard, nonostante il contratto in essere fino a giugno 2009, verrà dunque scaricato. L’allenatore olandese paga due stagioni di insuccessi e, in particolare, l’ultima vissuta tra polemiche, problemi di spogliatoio e “casi” scottanti come quelli di Ronaldinho e Deco. Il Barça ha ceduto in semifinale di Champions, l’unica competizione che poteva salvare l’ex milanista. In campionato, infatti, le lunghezze di distacco dai neocampioni e rivali del Real sono 14 (10 giornate fa erano solo 2), mentre il secondo posto è stato gentilmente regalato al Villarreal (ora a +4 sui catalani). Il cambio in panchina non sarà certo l’unico al Camp Nou. Ronaldinho (vedi “Ronaldinho come Argante“, “Ronaldinho, pronto il piano per la liberazione“, “Ronaldinho, stagione finita“) ha da tempo le valigie in mano, Deco, Zambrotta ed Edmilson sono pronti a fare altrettanto. Incerto pure il futuro di Eto’o, Abidal e Marquez. Una mezza rivoluzione, insomma. Il Barça dei Fantastici 4 dell’estate scorsa è solo un pallidissimo ricordo.

La scelta dei dirigenti blaugrana lascia un pò perplessi. Pep Guardiola è l’attuale allenatore del Barcellona B militante in quarta divisione. La squadra si sta comportando bene, ma è ovvio che il 37enne ex giocatore non ha l’esperienza necessaria per guidare uno dei club più importanti al mondo. Va considerata, inoltre, la situazione attuale, con uno spogliatoio spaccato e tanti malumori.

Guardiola ha trascorso tutta la carriera nelle fila del club catalano, esattamente dal 1984 (quand’era 13enne) al 2001, l’anno in cui si trasferì al Brescia. Nel 2007 è tornato in patria per guidare il Barcellona B. Ora lo aspetta il battesimo di fuoco in panchina.