22/10/2017

Arena Garibaldi, ultimo ostacolo clivense verso la A.

aprile 25, 2008 di  
Inserito in Chievo, Serie B

Domani pomeriggio all’Arena Garibaldi, la capolista Chievo è attesa dall’ultimo test probante: il Pisa. I gialloblù sono reduci da una striscia positiva aperta di 18 risultati utili ed hanno appena asfaltato il Brescia (vedi “Troppo Chievo per il Brescia“). Il margine sull’Albinoleffe terzo è 5 punti, un buon tesoretto a 6 turni dal  termine. Il calendario è in discesa, le rivali non sembrano in grado di tenere il passo. La 37°giornata, inoltre, vedrà affrontarsi Albinoleffe e Bologna: in gioco c’è la seconda piazza che vuol dire promozione diretta, visto che le due compagini sono separate da un solo punto. Tutte buone ragioni per cui Pisa sembra essere l’ultimo ostacolo verso la gloria.

In casa i nerazzurri non hanno mai entusiasmato quanto in trasferta, dove sono secondi soltanto al Chievo per numero di vittorie (10 vs 11). L’ultimo periodo, tra l’altro, è stato tutt’altro entusiasmante con 4 pareggi di fila. I gialloblù, invece, sono una macchina di gol e spettacolo, e lontano dal Bentegodi non falliscono quasi mai  (soltanto 2 ko, tanti quanti in casa). Iachini recupera Moro e Mandelli e schiera il solito tridente delle meraviglie Iunco-Pellissier- Obinna.  Nelle fila della truppa di Ventura tornano a disposizione dopo la squalifica bomber Castillo e D’Anna. Cerci, invece, è stato operato: per lui la stagione è finita. Al suo posto il carioca Gabionetta. Il favore del pronostico va alla capolista, ma i toscani, ormai “rassegnati” ai play-off, sono sempre avversari da prendere con le molle.