18/12/2017

Toni Kaiser di Germania.

aprile 21, 2008 di  
Inserito in Calcio Estero

Bello e impossibile. E’ questa la colonna sonora che parte all’Allianz Arena ogni volta che Luca Toni va a segno. Sabato sera, idealmente, anche all’Olympiastadion è partito questo ritornello: Luca, infatti, ha infilato la quarta doppietta in 9 giorni regalando la coppa di Germania ai suoi (la 14° nella storia del club). Lo stadio di Berlino, teatro della vittoria mondiale azzurra nel 2006, ha quindi portato ancora bene al bomber di Pavullo. Dopo il titolo iridato, è arrivato il primo trofeo a livello di club, e il Luca nazionale non ha nessuna intenzione di fermarsi: adesso ci sono campionato e coppa Uefa nel mirino. Il Bayern, comunque, ha faticato più del previsto ad aver ragione del Borussia Dortmund. Il match è lontano parente della sfida di campionato finito 5-0 per i bavaresi (vedi “Bayern, pokerissimo e +10“). Toni tocca di destro su cross di Ribery, Kovac salva sulla linea un tentativo di Podolski. Gli uomini di Hitzfield, però, iniziano ad indietreggiare subito dopo il vantaggio e il Borussia (tredicesimo in Bundesliga con la peggior difesa) passa dal prudente 4-5-1 all’offensivo 4-3-3 con Klimovicz, Buckley e Valdez di punta. I gialloneri sfiorano a più riprese il pari, fino a che Petric in mischia agguanta i bavaresi al secondo minuto di recupero. A Dortmund iniziano a sognare il colpaccio, ma non fanno i conti con Kaiser Toni, a segno nei supplementari per la 35°volta in questa stagione. Bello e impossibile, ancora una volta.