17/11/2017

Tevez salvagente Manchester.

aprile 21, 2008 di  
Inserito in Calcio Estero, Premier League

Per fortuna che c’è Tevez. Sir Ferguson ringrazia il suo Apache per il soffertissimo e preziosissimo pareggio di Blackburn. I Red Devils, infatti, hanno penato le pene dell’inferno con i Rovers. I padroni di casa passano al 21′ con il paraguaiano Santa Cruz e amministrano agevolmente il vantaggio. Lo United è stordito, bisogna aspettare l’intervallo per vedere una reazione. Le parole di mister Ferguson scuotono la squadra che si riversa in attacco. Il numero uno dei Rovers Friedel è strepitoso in 5 occasioni, e quando non ci arriva lui, è il palo a salvare il Blackburn (su tentativo di Ronaldo). Il Manchester si vede negare un rigore, sbatte contro l’estremo americano fino alla girata vincente dell’argentino servito di testa da Scholes (88′). Il vantaggio sul Chelsea vittorioso nell’anticipo con l’Everton (vedi “Premier: il Chelsea ci crede ancora“)rimane di 3 punti alla vigilia della supersfida di Stamford Bridge. Se sabato gli uomini di Ferguson prevarranno, si confermeranno campioni. In caso di sconfitta verranno sì agganciati, ma non superati, perchè la differenza reti (+54 contro +36) arride nettamente ai diavoli rossi. Questo fa capire quanto il sigillo di Tevez sia stato importante nella corsa verso il titolo.

Il Liverpool mette in cassaforte la quarta piazza con il successo sul Fulham (a segno Pennant e Crouch), mentre l’Arsenal si consola con l’affermazione con il Reading (Adebayor, Gilberto Silva); nel Newcastle, sesto gol in 6 partite per un redivivo Michael Owen.