17/12/2017

Liverpool, guai con le banche.

aprile 18, 2008 di  
Inserito in Calcio Estero

39,6 milioni di euro. E’ questa la cifra a cui ammonta il debito del Liverpool con alcune banche inglesi, disavanzo che dovrà essere coperto in poco più di un anno. I Reds chiesero infatti un prestito per l’acquisto del bomber spagnolo Fernando Torres (31,5 milioni versati all’Atletico Madrid) e di Ryan Babel durante l’estate scorsa. Il debito è stato rifinanziato a gennaio 2008 con un nuovo prestito, con l’impegno da parte del club inglese di saldarlo entro luglio 2009. In caso d’inadempienza, gli istituti finanziari potrebbero costringere il Liverpool a vendere i due campioni. Questa stranezza fa il paio con le tribolate vicende societarie degli ultimi mesi. I proprietari  americani Hicks e Gillett, infatti, sono costantemente sul piede di guerra, sebbene prima fossero grandi amici. Il primo sta cercando in tutti i modi di acquisire la metà del nemico-socio che, per altro, è spalleggiato dal presidente del club Rick Parry. Hicks ha un diritto di prelazione sul 50% di Gillett, ma tale diritto scade a fine maggio, in quanto il 27 febbraio scorso il gruppo Dubai International Capital ha formulato un’offerta al magnate americano. La legge stabilisce che la prelazione di Hicks scada 90 giorni dopo l’offerta degli arabi. Il futuro societario dei Reds è quanto mai intricato.