22/09/2017

Sneijder ipoteca il titolo del Real.

aprile 15, 2008 di  
Inserito in Calcio Estero, Liga

Un gol di Sneijder è sufficiente al Real Madrid per abbattere le barricate del Murcia e ipotecare la conquista della Liga. Le merengues sono rimaste in 10 dal 20′ per l’espulsione di Torres e si sono rese pericolose solo una volta nei primi 45 minuti. Il Murcia, però, è arrendevole e remissivo fino all’autolesionismo; ergo, la superiorità numerica non viene sfruttata a dovere. L’olandese del Real trova il varco giusto al 59′ e gli ospiti, sebbene ad un passo dalla retrocessione, non abbozzano nemmeno una reazione.

Il vantaggio degli uomini di Schuster lievita a 9 lunghezze, nonostante quella di domenica sia stata soltanto la 2°vittoria nelle ultime 5 gare. I rivali storici del Barcellona, infatti, hanno fatto di peggio, collezionando la miseria di 6 punti nelle ultime 7 giornate. L’ultima delusione blaugrana è andata in scena a Huelva. La verve di Eto’o (doppietta) non è bastata a Rijkaard che, privo di Bojan, Henry e Iniesta, si è affidato proprio al camerunense, a Ezquerro e Gudjohnsen in attacco. Il vantaggio firmato dal bomber africano avrebbe potuto mettere in discesa la gara dei catalani, ma un siluro di Sinama Pongolle fa capire subito che non sarà affatto una serata facile. Al 40′ arriva la beffa: Valdes blocca sulla linea un pallone calciato da Ruben, ma per la terna arbitrale è gol. Decisione incomprensibile che fa infuriare i blaugrana. Ripresa. Dos Santos sfiora il 2-1, Eto’o invece lo mette a segno con un destro potente dal limite. Il Barça, però, si dimostra ancora una volta incapace di gestire il vantaggio. Valdes salva su Sinama Pongolle, ma commette poi un pasticcio: Ruben è lesto e ne approfitta. Nel frattempo è rientrato dopo il lungo infortunio Messi; la Pulce si muove bene, ma i suoi compagni non lo assecondano. Ai catalani, quindi, rimane solo la Champions, anche se servirà ben altra prestazione contro i diavoli rossi di Manchester per sperare di raggiungere la finale.

L’unica consolazione di giornata arriva da Almeria. I padroni di casa mandano al tappeto il Villarreal con Acasiete all’84’: i gialli hanno giocato in 10 gran parte del match. Il secondo posto si allontana a 2 lunghezze.