21/09/2017

Tourè scaccia i fantasmi: Barça in semifinale.

aprile 10, 2008 di  
Inserito in Champions League

Barça, “armada” spagnola contro la flotta inglese. I blaugrana saranno infatti l’unica compagine a tentare di spezzare il dominio britannico. Come il Milan un anno fa, ha eliminato ai quarti una tedesca, affronterà il Manchester in semifinale ed eventualmente una tra Chelsea e Liverpool nell’atto finale. Il popolo della regina si augura che la storia non si ripeta.

Il Barcellona, però, non è solido e compatto come i rossoneri versione 2006/’07. E’ una squadra divisa, con stelle in disparte e mugugnanti (Deco e Ronaldinho) e un pubblico sempre più indispettito. La sfida del Camp Nou con lo Schalke ha confermato tutte queste sensazioni. I tedeschi hanno coraggiosamente fatto la partita per tutto il primo tempo, affidandosi ad Asamoah e Kuranyi in attacco ben supportati da Altintop. In mediana, invece, ottimo il lavoro di Ernst e dell’instancabile Jones. Proprio quest’ultimo, al 21′, pennella un cross insidiosissimo su cui Kuranyi e Altintop arrivano con un attimo di ritardo. La formazione di Slomka attacca, il Barça ha una sola occasione con Xavi e il pubblico inizia a rumoreggiare. Buon per Rijkaard che Kuranyi sprechi a ripetizione e che un mezzo pasticcio della retroguardia teutonica spiani la strada del gol a Yaya Tourè. La rete dell’ivoriano ridà tranquillità ai catalani che nella ripresa potrebbero dilagare. Bojan, come sempre, è il più pimpante e pericoloso, ma i titolati compagni di reparto Eto’o e Henry (la stagione del francese è sempre più negativa) sciupano malamente. La cosa è talmente evidente che, nel momento in cui Rijkaard decide di far rifiatare il golden boy, scatta la panolada (forma di protesta esistente negli stadi spagnoli che si manifesta con lo sventolio di fazzoletti bianchi). Passa il Barcellona, dunque, ma contro il Manchester  sarà tutt’altra sfida. I blaugrana confidano nel ritorno di Messi e, statene certi, non sarà Bojan a fargli spazio.