21/08/2017

Mutu-Koevermans, botta e risposta. In Olanda servirà il colpaccio.

aprile 4, 2008 di  
Inserito in Europa League, Fiorentina

Era dura e si sapeva. L’andata dei quarti di finale di coppa Uefa tra Fiorentina e PSV si conclude sull’1-1, risultato che fa più comodo agli olandesi. I viola dovranno compiere un blitz ad Eindhoven oppure pareggiare segnando almeno due reti, o in alternativa chiudere sull’1-1 e passare ai rigori come contro l’Everton.

I viola sono stanchi e si vede. Liverani e Kuzmanovic in mezzo al campo stentano, Santana appare in involuzione e non spinge; l’unico ad accendere di tanto in tanto la luce è Montolivo. Davanti Pazzini fa il solito prezioso lavoro di sponda, lotta in mezzo ai difensori olandesi e apre gli spazi a Mutu. Ma non basta. Il primo tempo dei viola è tutto in un tiro in corsa di Ujfalusi e in un dribbling fallito dal romeno. L’undici di Vergoossen, invece, mostra personalità ed esperienza internazionale, non facendosi condizionare dal clima caldo del Franchi e gestendo il match senza affanni. Le occasioni più pericolose, inoltre, sono ad appannaggio dei biancorossi di Eindhoven: Afellay e Farfan ,esterni dotati di scatto bruciante e buona tecnica, mettono i brividi a Frey e al popolo viola. Al 10′ della ripresa, però, sono i viola a mettere la testa avanti. Dopo l’ennesima spizzata di Pazzini, Mutu va a contrastare l’uscita di Gomes e viene premiato dal rimpallo. L’1-0 e il forfait del portiere brasiliano, costretto ad abbandonare il campo, non scompone minimamente il PSV che perviene subito al pari: Afellay suggerisce in profondità per Koevermans, il suo sinistro potente è imprendibile. A questo punto Prandelli inserisce Vieri per dare maggior peso all’attacco viola. La mossa funziona, visto che la Fiorentina spinge con più convinzione, ma le conclusioni non hanno mai i crismi della pericolosità. Il sostituto di Gomes, Roorda, svolge bene il suo compito e disinnesca i tentativi di Montolivo e Mutu. I viola chiudono il match con 4 attaccanti, ma il risultato non cambia. Due buone notizie in vista del ritorno: al Philips Stadium, oltre all’infortunato Gomes, marcherà visita lo squalificato Farfan, spina nel fianco della difesa viola nella serata del Franchi.