21/11/2017

Ricci punta alla doppietta con il suo Forlì.

aprile 3, 2008 di  
Inserito in Calcio in Romagna, Calcio Regionale

Promozione girone D- FORLì– Il pareggio di San Mauro Mare ha dimezzato il vantaggio dei galletti sul Tropical, ma l’umore in casa Forlì è più che buono. Il punto preso sul campo dei gialloblù, infatti, viene giudicato positivamente da uno dei protagonisti assoluti del campionato dei biancorossi, bomber Ricci: “Sapevamo che era una partita difficile, loro avevano bisogno di punti. Il risultato è positivo perchè hanno avuto tante occasioni. L’importante era non perdere, visto il nostro vantaggio in classifica.” Ricci ha ben chiaro lo scenario delle ultime partite di campionato: “In questa fase è meglio incontrare squadre di metà classifica senza grandi stimoli. Le compagini che devono lottare per la salvezza si giocano il tutto per tutto e diventano molto ostiche“. Il Forlì ha avuto un solo problema nell’ultimo match: “Eravamo un pò bloccati mentalmente. Comunque è meglio essere a +2 che a +1, quindi il pari di San Mauro ci soddisfa“. Il bomber ex Morciano e Mezzolara lancia la volata finale dei suoi: “Il trittico di sfide (Santagatese, Simex, Tropical) che ci aspetta sarà decisivo. Per il discorso fatto prima, temo maggiormente il Conselice che la Santagatese nonostante quest’ultima sia terza in classifica“. I mercuriali sono in corsa ancora su due fronti e l’attaccante classe ’83 punta ad entrambi gli obbiettivi: “Vogliamo proseguire il cammino in coppa per tenere aperta una possibilità alternativa al campionato. Col Medicina sarà durissima, tengono molto alla coppa visto che stanno stentando in campionato“.

Obbiettivi che potranno essere raggiunti con il prezioso contributo dell’ex Morciano. Ricci è a quota 16 centri e, sebbene questo sia il record personale di gol, il bottino non lo soddisfa: “16 gol? Pochi– afferma tra il serio e il faceto la punta- con le occasioni che ho avuto avrei potuto segnarne qualcuno in più“. L’obbiettivo è fissato a 20 sigilli: ” Sarebbe bello arrivare a quella cifra, soprattutto perchè con un gol a partita contribuirei ai successi della squadra. Sono due partite che sono a secco, voglio rifarmi al più presto. Mi sento responsabilizzato per il ruolo che ricopro, non voglio deludere le aspettative“. La rete più bella dell’anno, a giudizio del bomber, è la terza rifilata al Lavezzola, un bolide dalla distanza. L’importante, però, è “segnare gol magari brutti ma pesanti, all’Inzaghi insomma” sono le parole convinte dell’attaccante. La punta di Bagnacavallo reputa positiva la prima esperienza in maglia biancorossa, anche se il giudizio è rinviato a fine stagione. Tutto dipenderà dall’eventuale promozione della squadra: “Per tutti gli altri la nostra vittoria è scontata, ma per noi no. Non è mai facile vincere sul campo. Saremo soddisfatti soltanto se arriverà la promozione“. Una battuta sul futuro: “Penso all’immediato, al campionato di Promozione da vincere. A Forlì mi sono trovato bene, se tutto andrà come deve andare, sarei felicissimo di proseguire la mia avventura con i mercuriali” chiude il capocannoniere dei galletti.