23/11/2017

S’infiamma la lotta Champions.

aprile 1, 2008 di  
Inserito in Serie A

Diventa bellissima e imprevedibile la lotta per il quarto posto. E’ questo il dato saliente del 31°turno di serie A. 4 squadre in 4 punti: le ultime 7 giornate ci diranno chi sarà la squadra che salirà sull’ultimo vagone per l’Europa che conta.

Sono in salita le quotazioni dell’Udinese che, battendo nello scontro diretto la Fiorentina, ha riaperto i giochi. I friulani hanno inflitto una lezione di gioco ai viola andando alla conclusione ben 12 volte. Protagonisti assoluti il giovane Inler, l’ennesima scommessa azzeccata dalla famiglia Pozzo, che ha sbloccato il match con un eurogol dalla lunga distanza, e la coppia partenopea Di NataleQuagliarella. I due nazionali, confermando la bontà della fiducia riposta su loro da Donadoni, hanno messo a segno sinora 25 reti ed hanno spento la speranza viola accesa dal ritorno al gol di Vieri. Marino ha costruito una macchina da gol e può puntare con decisione al quarto posto. Posizione che l’undici di Prandelli sta difendendo a fatica. Il doppio impegno è snervante a livello psico-fisico ed assenze come quelle di Mutu e Liverani, soprattutto per la personalità di questi giocatori, pesano tantissimo. Nota positiva il ritorno al gol di Bobone Vieri, possibile arma letale in questo intenso finale di stagione.

Milan nella bufera. I punti di distacco dalla zona Champions rimangono 4, ma tira una brutta aria in casa rossonera. I tifosi sono arrabbiati per il 3°ko consecutivo in casa e per un ruolino interno da film horror: 19 punti conquistati, pochissime squadre hanno fatto di peggio. La sconfitta con l’Atalanta è sì figlia di tre topiche arbitrali (2 gol annullati regolari, primo gol nerazzurro irregolare per un fallo ad inizio azione) ma anche e soprattutto per i limiti e le carenze strutturali della formazione di Ancelotti. I senatori rossoneri sono “alla frutta” perchè costretti a giocare sempre, vista la carenza di alternative valide. Come se non bastasse il Milan regala quasi sempre un tempo agli avversari, salvo poi reagire nella ripresa. Ma non sempre può andare bene, e l’errore decisivo dal dischetto di Pirlo è la dimostrazione di ciò. Urgono rimedi per non finire nella “triste” (così l’ha definita Gattuso) coppa Uefa.

Torna in corsa la Samp. 21 punti nelle ultime 10 gare hanno spedito in orbita i doriani che hanno agganciato al sesto posto il Milan. L’ultima vittoria con l’Empoli è stata di una facilità disarmante: la partita è durata in pratica 7 minuti, ovvero sino al gol di Sammarco. La Mazzarri band non ha risentito delle pesanti assenze di Cassano (domenica rientrerà dopo la maxi squalifica), Bellucci, Campagnaro e Montella. Un pensierino alla Champions è divenuto ormai d’obbligo.

Lascia un commento

Dì la tua su questo articolo

You must be Autenticato come to post a comment.

-->