25/09/2017

Nuova fuga del Real. Il Barça scivola al 3°posto.

aprile 1, 2008 di  
Inserito in Calcio Estero

Un altro pazzo week-end nella Liga. Per la decima giornata consecutiva, infatti, varia il distacco tra la prima e la seconda in classifica. Stavolta, però, c’è un elemento in più: il Barça viene sorpassato dal Villareal e subisce la pesante contestazione dei suoi tifosi, a dir poco inferociti per la debacle di Siviglia. Gli uomini di Rijkaard, infatti, sono riusciti nell’infelice impresa di trasformare un sabato di gloria in uno di passione. Al Manuel Ruiz de Lopera sembra tutto semplice con due gol in appena 15 minuti firmati dal giovane Bojan (4 reti nelle ultime 3 apparizioni) e da Eto’o (12° centro in 12 gare). Xavi e Iniesta disegnano calcio, l’assenza di Ronaldinho non si avverte nemmeno. Nella ripresa cambia la musica. Chaparro inserisce Sobis e Odonkor, il Barça sparisce inspiegabilmente dal campo. Nell’arco di un quarto d’ora gli andalusi ribaltano il risultato e falliscono pure un rigore. Fautori della rimonta Edu (doppietta) e Juanito. 4 punti nelle ultime 5 giornate, 2 vittorie nelle ultime 8 partite: sono questi i numeri che inchiodano Rijkaard, costretto a non fallire l’obiettivo Champions. Pena la panchina.

Sorprendente Villareal. Il Sottomarino Giallo affonda l’Atletico Madrid con una doppietta di Nihat (14 centri per lui) e una rete di Cazorla. Grande Giuseppe Rossi che propizia i gol del partner d’attacco turco. Il Villareal vola così al secondo posto a -6 dal Real: soltanto due mesi fa era a -15.

La sfida sembrava insidiosa, densa di pericoli, viste le tre sconfitte stagionali già patite dalle merengues con il Siviglia. Invece, a conferma della stranezza del campionato di quest’anno, la serata del Bernabeu è stata quanto mai tranquilla. Il Real ha messo subito il naso avanti con Heinze, abile ad inzuccare una punizione di Sneijder, e non ha fatto drammi al pareggio di Kanoutè. Raul, infatti, ha messo subito le cose a posto dopo 60 secondi, mettendo a segno il 290°gol ufficiale con la camiseta blanca: agguantato Santillana, meglio di lui rimane solo Di Stefano a quota 307. Nel secondo tempo Higuain sbaglia l’inverosimile prima di chiudere i conti con il 3-1. Per la prossima puntata di questa pazza Liga, arrivederci a sabato.

Per la lotta Champions, colpaccio del Racing a Barcellona, dove l’Espanyol viene travolto 3-0: la squadra di Santander aggancia così l’Atletico al 4°posto e stacca i catalani.