22/10/2017

Manchester,missione aggancio compiuta.La Premier diventa un discorso a 3.

marzo 17, 2008 di  
Inserito in Calcio Estero

Arsenal in affanno, Manchester di nuovo in testa con una partita in meno: mercoledì potrebbe addirittura tentare la fuga. Dietro, intanto, corre anche il Chelsea, che torna in corsa portandosi a meno 3 dal duo di testa. Una Premier più viva che mai, insomma, dove tre delle “Fab Four”(nomignolo dato ai 4 club inglesi che hanno ottenuto il pass per i quarti di Champions)si giocano il titolo. Partiamo dal Manchester. Gli eurorivali della Roma faticano comunque più del previsto con il fanalino di coda Derby, portando a casa uno striminzito 1-0. Il match sembra stregato, con una sequela di errori sotto porta, fino al gol decisivo del sempre più decisivo Cristiano Ronaldo. Il portoghese, alla quinta occasione utile, sfrutta un assist di Rooney e firma il 22°gol in Premier, il 31°stagionale. Parlare di pallone d’oro per l’asso lusitano non pare più eccessivo.

Incappano nella giornata no i Gunners, fermati sull’1-1 dal Middlesbrough. Il Boro addirittura si porta in vantaggio con Aladiere dopo 25 minuti prima di trincerarsi in difesa. I ragazzi di Wenger colpiscono un palo ma non incidono come dovrebbero; lo stacco di Tourè all 86′ evita la sconfitta  ma non l’aggancio(con possibile sorpasso) in vetta.

Tre punti d’oro per i Blues di Grant che, come i Red Devils, devono recuperare una partita. Il primo centro stagionale di capitan Terry è sufficiente per regolare il Sunderland, bloccato successivamente da una grande prova di Cudicini. Il numero uno italiano compie tre grandi interventi conservando il prezioso gol del capitano.

Vittoria fondamentale anche per il Liverpool. I Reds rimontano il Reading, grazie ai gol di Mascherano e dell’incontenibile Fernando Torres(20°rete in campionato). In virtù della concomitante sconfitta dell’Everton, i Reds rimangono da soli al quarto posto.