23/11/2017

La Fiorentina accede in scioltezza agli ottavi

febbraio 22, 2008 di  
Inserito in Europa League, Fiorentina

Altra vittoria in coppa e imbattibilità europea mantenuta. La Fiorentina, infatti, non si accontenta di conservare l’1-0 dell’andata e sconfigge il Rosenborg anche al Franchi con il risultato di 2-1, ottenendo il pass per gli ottavi di finale di coppa Uefa. I viola, quindi, rimangono l’unica squadra italiana imbattuta in campo europeo. Ma andiamo al film della partita. I norvegesi, come previsto, partono forte, ma gli uomini di Prandelli contengono bene le loro sfuriate offensive. Passata la prima mezz’ora, salgono in cattedra i viola che sfondano sulle fasce creando occasioni a grappoli. Una di queste produce la rete del vantaggio firmata da Liverani su assist di Donadel. I due insieme a Mutu, Pazzini e Semioli sono letteralmente scatenati e tengono in costante apprensione l’estremo norvegese. Nella ripresa Mutu va in gol, ma l’arbitro annulla, mentre Jorgensen, appena entrato, sfiora il 2-0. 2-0 che arriva meritatamente con la prima marcatura in maglia viola di Daniele Cacia:il 24enne ex Piacenza, arrivato nel mercato di gennaio, non ha ancora esordito in serie A ma è andato a segno nella seconda presenza in Uefa. Il gol del Rosenborg arriva quando ormai è troppo tardi e la qualificazione agli ottavi ha già preso la strada di Firenze. Sarà ostico l’impegno per l’undici di Prandelli nel prossimo turno, che prevede la sfida con gli inglesi dell’Everton, reduci dal netto 6-1 inflitto al Brann.

Tutto facile per il Bayern Monaco di Luca Toni. I bavaresi, dopo il pareggio difficoltoso dell’andata, annichiliscono l’Aberdeen con un perentorio 5-1:il bomber modenese rimane a secco, ma ci pensano Podolski(doppietta), Lucio, Van Buyten e Van Bommel. Negli ottavi gli uomini di Hitzfield affronteranno i belgi dell’Anderlecht. Stesso risultato per l’altra tedesca, il Bayer Leverkusen, che travolge il Galatasaray; passano il turno anche Amburgo, Glasgow Rangers, Tottenham, Benfica, PSV e Sporting Lisbona. Disastro spagnolo:Villareal e Atletico Madrid, infatti, non riescono a ribaltare il risultato dell’andata, che li aveva visti uscire sconfitti. Avanti, quindi, Bolton e Zenit San Pietroburgo. Delle spagnole “sopravvive” solo il Getafe, che elimina l’AEK Atene. Cede il Marsiglia a Mosca contro lo Spartak(0-2), ma passa agli ottavi in virtù del 3-0 dell’andata.