17/12/2017

Sorride Madrid:merengues incontenibili,colchoneros in zona Champions

febbraio 11, 2008 di  
Inserito in Calcio Estero

Strepitoso. Incontenibile. Insaziabile. Questi ed altri aggettivi del genere potrebbero essere utilizzati per descrivere l’ultima esibizione casalinga delle merengues. Il Real, di fronte ad un estasiato Santiago Bernabeu, annichilisce il Valladolid seppellendolo sotto una valanga di sette gol. Il tabellino recità 5-0 già dopo il primo tempo, ma i madridisti continuano a macinare gioco e spettacolo sino al termine. Vanno a segno un po’ tutti, da capitan Raul a Guti(doppietta per loro)passando per Baptista, Drenthe ed un ritrovato Robben. Più che infierire sul malcapitato avversario, gli uomini di Schuster hanno voluto lanciare un messaggio chiaro al Barça:i più forti siamo noi. Da ieri sera, infatti, le merengues guardano dall’alto di otto punti i blaugrana. Il discorso Liga sembra chiuso, non tanto per il distacco attuale, ma per il gioco espresso dalle due rivali. Il Real macina gioco e risultati, fatta eccezione per lo scivolone con l’Almeria, mentre la Rijkaard band balbetta raccogliendo qualche successo striminzito o pareggi fortunosi, come quello maturato sabato sera a Siviglia. I catalani rimediano al gol di Capel con il secondo centro consecutivo di Xavi, vero e proprio salvagente di Rijkaard in quest’ultimo periodo.

Clamoroso scivolone interno dell’Espanyol, affondato da Sinama Pongolle del Recreativo Huelva, che cede la quarta piazza all’Atletico Madrid. I colchoneros espugnano Santander nello scontro diretto con una doppietta di Forlan, che raggiunge quota nove centri. Negli altri incontri, tripletta di uno scatenato Villa che risolleva le sorti del Valencia di Koeman.