18/11/2017

21°giornata

febbraio 2, 2008 di  
Inserito in Serie A

Il match clou delle 21°giornata è il posticipo serale Fiorentina-Milan, sfida ad alto tasso tecnico e dalla posta in palio molto alta. Gli uomini di Ancelotti vanno a Firenze con un solo imperativo:vincere. I rossoneri devono accorciare le distanze dai viola(sono a -7 con una partita in meno), che occupano il tanto agognato quarto posto in classifica, l’ultimo disponibile per l’accesso alla prossima Champions League. Il Milan dovrebbe schierarsi col classico albero di Natale, il cui vertice alto sarà Gilardino. Il bomber biellese si è guadagnato la riconferma dopo la bella prova, condita dal gol decisivo, di Reggio Calabria. Dopo 5 gare consecutive, rifiata Pato. è arrivata dall’infermiera una brutta notizia per i campioni del mondo:Gattuso sarà out per un mese, conseguentemente salterà anche la doppia sfida di Champions con l’Arsenal. In casa viola solito ballottaggio Vieri-Pazzini.

Impegni toscani per le pretendenti allo scudetto. L’Inter, galvanizzata dal successo contro la Juve in Coppa Italia, affronta a San Siro un Empoli super abbottonato. Cagni adotterà un 4-4-1-1 con il solo Pozzi in attacco. Mancini, invece, si affida al tandem Ibra-Cruz ed ha nuovamente a disposizione Chivu e Suazo:il primo dovrebbe figurare nell’undici titolare. Spalletti e i suoi uomini andranno, invece, a Siena, dove dovranno tener d’occhio bomber Riganò, rientrato in Italia dopo sei mesi passati al Levante. La Roma potrà contare sulla verve di uno scatenato Mancini, protagonista assoluto del gennaio giallorosso.

Tanta curiosità e attesa in casa Juve per l’esordio del maliano Sissoko. Ranieri affida subito le chiavi del centrocampo all’ex Liverpool e Valencia, e lancia la rincorsa ai primi due posti:la speranza bianconera viene riposta su un eventuale calo futuro di Roma e Inter, figlio degli impegni europei delle due squadre. All’Olimpico di Torino Del Piero & co. ospiteranno il Cagliari ultimo in classifica, ma in crescita dopo il clamoroso successo maturato in zona Cesarini contro il Napoli. Proprio quest’ultimi saranno protagonisti dell’anticipo odierno contro l’Udinese. I partenopei, autori di una bella campagna acquisti invernale(Mannini subito in campo), vogliono tornare a riprendere il discorso con la vittoria. I friulani, dopo aver bloccato la corsa della capolista, si prefiggono l’obiettivo di riscattare l’umiliante 5-0 subito all’andata. L’altro anticipo è Palermo-Livorno, con i siciliani alla caccia dei tre punti:la vittoria, infatti, non arriva dal 16 dicembre scorso(3-1 all’Atalanta).

Nella lotta per non retrocedere, delicatissima sfida tra Reggina e Torino. Le due squadre sono appaiate al quart’ultimo posto in classifica e servirebbe più che mai una boccata d’ossigeno. Reggina prudente con il solo Ceravolo davanti, mentre Novellino è più spregiudicato:oltre alle due punte Stellone e Di Michele schiera sulle fasce il fantasista Rosina e il neoacquisto Diana.

Le altre partite in programma sono:Genoa-Catania, Lazio-Sampdoria (ritorno di Cassano all’Olimpico, nella Lazio debutta Radu; panchina per i “nuovi” Rozenhal e Dabo) e Parma-Atalanta.